Monitoraggio del bilancio sedimentazione / erosione per un’infrastruttura idroelettrica di alta quota

Il bacino artificiale, di una diga posta al margine di un bordo periglaciale, è soggetto ad una forte sedimentazione. I problemi di esercizio legati a tali depositi impongono frequenti lavori di spurgo.

Le batimetrie effettuate hanno permesso di mettere in evidenza l’arrivo di un’importante quantità di sedimenti glaciali legati ad un periodo di caldo eccezionale. E’ stato osservato uno spostamento progressivo di tali sedimenti verso la base della diga. Un’ottimizzazione degli spurghi è stata dunque resa possibile dalla ripetizione delle misure batimetriche e mediante un preciso calcolo degli spostamenti delle masse sedimentarie.

Successive imaging allows the quantification of sedimentary dynamics

La ripetizione delle misure batimetriche su diversi anni permette di quantificare e posizionare le dinamiche erosive e la sedimentazione lacustre.

Working at high altitude is rough on the instruments
Luogo Svizzera
Strumento EM 3002
Posizione DGPS & Centrale inerziale
Profondità max. 50m
Area 0.6km2
Personale 3 persone
Durata 2 giorni